SWITCH ON INTEROPERABILITY

La piattaforma FIP/PSIM

Una piattaforma semplice, intuitiva, cloud native e completamente interoperabile per gestire in modo semplice e chiaro i sottosistemi di videosorveglianza, antintrusione, controllo accessi e rilevazione presenze.

Cosa fa uno PSIM?

Il compito principale degli PSIM (Physical Security Information Management) consiste nel riconoscere situazioni di normalità, rischio, allerta o allarme conclamato raccogliendo in tempo reale tutti i possibili eventi generati dai sottosistemi collegati e fornire informazioni per una ricostruzione post-evento di ciò che è accaduto. Questi sistemi comprendono impianti di antintrusione, controllo accessi e rilevazione presenze, e impianti di videosorveglianza.

Perché FIP/PSIM?

Al giorno d’oggi, anche uno PSIM può non essere sufficiente ad avere un quadro complessivo del sistema di sicurezza. Per questo motivo, è necessaria una Full Interoperability Platform, in grado cioè di fare interagire sottosistemi esistenti (che utilizzano tecnologie tradizionali) con quelli di nuova generazione, che stanno rivoluzionando i concetti di integrazione e interazione di software che gestiscono sistemi di videosorveglianza, di sicurezza fisica attiva e antincendio.

Openware consente un salto di qualità nelle prestazioni dei sistemi di sicurezza, perché è pensato e realizzato allo scopo di implementare tutte le funzionalità di un semplice PSIM in una piattaforma completamente interoperabile.

Cos'è Openware?

Openware è la nostra Full Interoperability Platform in grado di fare interagire sottosistemi esistenti (che utilizzano tecnologie tradizionali) con quelli di nuova generazione, che stanno rivoluzionando i concetti di integrazione e interazione di software che gestiscono sistemi di videosorveglianza, di sicurezza fisica attiva e antincendio.

È una piattaforma di supervisione e controllo aperta, semplice da installare, avviare e usare. È sofisticata per aiutare utenti e amministratori nello svolgimento delle loro mansioni. È progettata per un’analisi in tempo reale delle informazioni provenienti dal “campo” e da applicativi gestionali aziendali. È indispensabile per l’analisi a posteriori di ciò che è accaduto, al fine di migliorare continuamente il sistema intervenendo su processi e procedure come controllo accessi e rilevazione presenze.

La semplicità del software è racchiusa in tre concetti: Ambiti, Regole e Situazioni.

Normalmente gli PSIM si distinguono dagli ISS (Sistemi Integrati di Sicurezza) per le loro sofisticate e potenti funzionalità: Openware le semplifica e le rende immediatamente disponibili con minime configurazioni.

infografica-device-1

Come funziona?

Openware crea valore facendosi carico delle complessità procedurali e operative.

  • Automatizza le procedure di routine (verifica da parte del software delle funzioni di videosorveglianza, controllo accessi, rivelazione incendi, etc.).
  • Interviene nella gestione di eventi critici.
  • Presenta agli addetti alla sicurezza la visione completa di tutte le componenti dell’impianto pertinenti alla situazione in corso nelle modalità più chiare possibili.
  • Analizza la situazione e si appoggia alle modalità di utilizzo tipiche dei dispositivi mobili.

In Openware la User Experience è curata nei minimi particolari: un sistema di sicurezza deve essere immediato, comodo e deve sapersi adattare al meglio alle differenti operatività ed esigenze delle diverse utenze.
Per questo motivo l’interfaccia utente è realizzata seguendo i moderni standard web dettati anche dai sistemi utilizzati quotidianamente, in modo da ridurre drasticamente i tempi di apprendimento e ottenere la massima efficacia nel più breve tempo possibile.