Risk Management

 

analisi del rischioIl “Risk Assessment che contiene al suo interno l’Analisi del Rischio o Risk Evaluation” è una metodologia preliminare che dovrebbe essere adottata prima di affrontare un investimento in ambito security, volta alla determinazione del rischio associato a determinati pericoli o sorgenti di rischio.  Risk Evaluation significa misurare da una parte la grandezza della potenziale perdita e dall’altro la probabilità che tale evento si verifichi. In generale si può ricorrere alla metodologia del risk assessment quando si intenda valutare la pericolosità di un evento indesiderabile al fine di definire la priorità o l’urgenza delle misure necessarie per tenerlo sotto controllo.

Il security Risk Management secondo la cultura radicata di Cogen Openvision promuove costantemente lo studio, lo sviluppo e l’attuazione delle strategie, politiche e piani operativi di security volti alla protezione degli asset aziendali in tutte le loro forme, nonché a prevenire e impedire violazioni dei regolamenti, norme societarie, leggi e normative.

Secondo Cogen Openvision l’organizzazione della security comprende quindi la messa a sistema delle persone, delle strutture, delle tecnologie, dei controlli, dell’intelligence e delle procedure dedicate all’implementazione della Strategia di Sicurezza.

La risk analysis nell’ambito della sicurezza fisica è una fase delicata del processo di gestione del rischio che si occupa di valutare i beni che si intendono proteggere e le situazioni di pericolo che potrebbero causare una perdita o un danno a tali beni: maggiore è la probabilità che si verifichi un incidente, più alto sarà il livello di rischio; ugualmente, nel caso in cui la perdita sia grande, maggiore sarà il livello di rischio.

analisi del rischio 2Per garantire la sicurezza di un ambiente, occorre svolgere un’attenta e accurata analisi per stabilire ciò che si vuole proteggere e quale sia il livello di rischio.

Per analizzare e quantificare correttamente il livello di rischio, è necessario considerare tutte le situazioni di pericolo ipotizzabili per il luogo da proteggere (es. sabotaggio, furto ed effrazione, intrusione, rapina, manomissione, prese d’ostaggio, incuria o negligenza, estorsione, coercizione, vandalismo, allagamenti, perturbazioni atmosferiche, incendi, scoppi, interruzione di energia elettrica, acqua e gas, carenze di manutenzione, difetti di progettazione, difetti di costruzione e difetti di installazione) e la relativa probabilità di incidenza. In base ad ogni tipo di pericolo, gli analisti di Cogen Openvision quantificano quindi l’entità dei danni che potrebbero derivare al verificarsi di un incidente, definendo e progettando le contromisure necessarie.