Open Security Ecosystem

 

Open Security Ecosystem (OSE) è la definizione coniata da Cogen Openvision per identificare l’insieme dei sottosistemi di sicurezza classificati sulla base di requisti funzionali e prestazionali in grado di rispondere a qualsiasi esigenza, anche quella più inaspettata ma, soprattutto per le caratteristiche delle interfacce che mettono a disposizione per sessere integrati nei sistemi di supervisione,

Il mercato della sicurezza è un mondo in cui l’innovazione è sempre stata accompagnata dalla “chiusura”: le soluzioni proposte dai vari produttori erano spesso isolate dal resto dei sistemi, offrendo pacchetti completi ma chiusi. Scegliendo una soluzione, il cliente era quindi vincolato negli anni successivi a sviluppi realizzati da un unico produttore.

open security ecosystemPerché limitarsi con la scelta di soluzioni chiuse? Perché non adottare soluzioni che siano un mix delle migliori funzionalità disponibili sul mercato, avendo così la possibilità di “pescare” quello che più soddisfa le esigenze, garantendo la possibilità di seguire gli sviluppi tecnologici senza dover stravolgere continuamente il sistema?

A questo serve la classificazione dei sottosistemi in OSE; per rispondere alla crescente necessità di soluzioni evolute altamente personalizzabili, garantendo una completa apertura, ovvero la possibilità di integrazione verso sistemi di produttori differenti.

I crescenti sviluppi del mondo ICT abbinati all’elevato tasso di innovazione e all’intelligenza degli Open Subsystem, fanno di quest’ultimi le soluzioni ideali da utilizzare all’interno di un sistema completamente integrato e supervisionato.

open security ecosystem 2L’adozione degli open subsystem garantisce:

  • Massima libertà di scelta ed estrema flessibilità;
  • Efficientamento dei precedenti investimenti infrastrutturali e di business-continuity;
  • Risparmio economico;
  • Disponibilità di un sistema di sicurezza innovativo e aggiornato.

Non bisogna assolutamente dimenticare che le minacce cambiano di continuo e l’unico modo di fronteggiarle è quello di essere sempre all’avanguardia.

Gli open subsystem consentono di farlo. Il singolo sottosistema standard di sicurezza, sia esso di controllo accessi o di videosorveglianza di qualsiasi marca o modello, perde importanza andando ad inserirsi nel mondo più ampio e aperto degli open subsystem, i quali altro non sono che i mattoni su cui si basa il nuovo concetto di SISTEMA DI SICUREZZA INTEGRATO E SUPERVISIONATO.